Negli ultimi anni il settore dei distributori automatici di bevande e snack in Italia ha visto un forte aumento, quasi esponenziale, delle vendite. Questo grazie non solo alla passione incondizionata degli italiani per il caffè, ma anche alle modificate abitudini delle persone che prevedono un maggior consumo di pasti e coffee break fuori casa.

Anche il fattore stagionalità contribuisce molto a questa tendenza. Basti pensare che in alcune delle estati più calde, come quella del 2017, il consumo di bevande fresche è cresciuto notevolmente.

Sapevi che l’Italia ha il primato in Europa per numero di vending machines distribuite in tutto il territorio? E non solo. Ha anche il primo posto per quanto riguarda la produzione di distributori automatici, dalla qualità eccellente e invidiata dagli altri Paesi. Un’ottima notizia, dato il numero di posti di lavoro recentemente creati grazie a questo settore.

Visto il trend in crescita, cerchiamo di capire meglio quali sono i prodotti offerti dai distributori automatici di snack e bevande e quali nuove esigenze dei consumatori vengono soddisfatte pienamente.

Distributori automatici bevande fresche

È finita l’epoca in cui gli “erogatori automatizzati”, come vengono anche chiamati i distributori, offrivano solo acqua, qualche succo di frutta o bibita gassata, come bevande fresche per ritemprarsi durante una calda giornata estiva. Ora la scelta dei prodotti è molto ampia e assolutamente di qualità.

Basti pensare al fatto che alcune vending machines includono anche tè di vari gusti. Inoltre, includono bevande isotoniche, aromatizzate, succhi 100% frutta, spremute, frullati, oltre a bevande fresche senza lattosio e senza glutine. È un dato di fatto che si stia dando sempre più attenzione alla qualità delle materie prime, acquistando ad esempio frutta di stagione e molto spesso a km 0 per poi lavorarla delicatamente tramite procedimenti che ne mantengono inalterati gusto e proprietà.

Anche la scelta del tipo di confezionamento e imballaggio permette una buona conservazione. Naturalmente, le caratteristiche dei prodotti rimangano inalterate. Come già accennato, una particolare attenzione viene offerta anche a coloro che hanno particolari allergie o intolleranze alimentari. Così ormai sta diventando la norma includere nell’offerta di distributori bibite automatici anche frullati e altre bevande senza lattosio o glutine.

Distributori Snack e Bevande

Chiaramente, oltre alle bibite fresche, esistono veri e propri distributori automatici di bevande e snack degni di competere con alcuni bar e negozi di gastronomia. Infatti, che il settore della distribuzione automatica sia in forte crescita è dovuto in buona parte anche alla sempre miglior qualità dei prodotti offerti.

Forse ricorderai che una volta queste vending machines venivano chiamate anche “distributori merendine”. Ti diciamo questo giusto per capire i passi avanti che sono stati fatti. Ora sì, c’è anche qualche classica merendina, ma gli snack vengono scelti con molta cura. Infatti, sempre più spesso si trovano le eccellenze locali di ogni singola regione italiana.

Tipi di snack per vending machine

Oltre agli snack più classici che includono frutta secca, merendine, tavolette di cioccolato, crackers e così via, sono inclusi snack speciali, per chi sta seguendo una dieta, come quelli senza zucchero o a basso contenuti di grassi.

Anche la crescente attenzione di molti a tutto ciò che è Bio o Vegan, ha spinto sempre più imprenditori della distribuzione automatica a introdurre biscotti e snack che contengono solo sostanze naturali e ingredienti come quinoa, soia, orzo e avena.

Considerando la più grande fascia di consumatori con il bisogno di una dieta senza glutine e che i cereali si trovano nella maggior parte dei prodotti alimentari, anche includere snack e bevande gluten free sta diventando la norma.

Infine, ma non ultimo per ordine di importanza, il commercio equo solidale. Le vending machines sempre più includono snack ottenuti anche dal lavoro di persone che vivono in Paesi poveri. Tuttavia, a loro viene garantito il pieno rispetto dei diritti come di quello delle donne, dei minori e dell’ambiente ma sempre dando valore alla qualità del prodotto.