Skip to content

Prologo nei romanzi: cos’è e perché esiste

Posted in Arte-Cultura

Che cos’è un prologo nei romanzi e cos’è un epilogo e come si usano in modo efficace? Il prologo è un discorso introduttivo che anticipa l’inizio di un’azione in una commedia o un dramma. Esso ha la funzione di introdurre o interpretare la trama o un personaggio.

Che tipi di prologo nei romanzi ci sono?

Esistono differenti tipi di prologo, ma prima di tutto, vediamo cosa significa. Il termine prologo significa qualcosa come “prefazione”. Quindi un prologo è un’introduzione o prefazione a un dramma o romanzo. Questo si sa dalla letteratura tecnica e specialistica. Infatti, sfogliando le prime pagine dei romanzi, c’è spesso una prefazione dell’autore, che vuole spiegare lo scopo di ciò che ha scritto.

Solitamente il prologo accompagna tutto il racconto e approssimativamente tratta la saggistica e gli argomenti che vengono trattati all’interno del libro. Nel dramma, tuttavia, il prologo viene utilizzato in modo diverso. Aristotele definisce formalmente il prologo come “l’intera parte della tragedia prima che il coro entra in scena”.

Le persone, il luogo e il tempo dell’azione sono fissi. Il prologo serve anche qui, come nel libro di saggistica, per spiegare l’intenzione di ciò che si racconta. Un prologo può essere un’introduzione, staccata dall’azione reale, come una prefazione. Ma può anche essere una scena indipendente che precede la rappresentazione.

Un prologo è quindi un’introduzione e gli autori hanno previsto diversi usi per preparare il lettore all’azione, tenerlo in tensione con piccole pillole di anticipazioni intelligenti. Il prologo nei romanzi moderni di intrattenimento, viene utilizzato spesso dagli autori intraprendenti che cercano di adottare questa tecnica ormai da molto tempo. Per questo è bene dare un’occhiata ai vari tipi di prologo che offrono.

Esistono quattro tipi di possibili prologhi:

Tipologia di prologo numero 1

Estratto da una cronaca, una leggenda, un articolo di giornale, una profezia ecc. (Spesso con alta fantasia, ma anche con romanzi thriller).

Tipologia di prologo numero 2

Un prologo compiuto in un’azione quadro che deve quindi essere chiusa nuovamente in un epilogo. (Retrospettivamente dal punto di vista del personaggio principale o dal punto di vista di un personaggio completamente diverso che potrebbe anche non far parte della storia principale).

Tipologia di prologo numero 3

Prologo Teaser è un lampo in avanti verso i prossimi eventi, sotto forma di una scena che si ripete più avanti nell’azione.

Tipologia di prologo numero 4

Questo tipo di prologo offre un ingresso attraverso una preistoria sotto forma di una scena (spesso una scena d’azione), ovvero un pezzo di azione che si svolge prima della vera storia del romanzo (e non contiene necessariamente il personaggio principale) o un flashback (alla storia di fondo dell’eroe).

Tipologia di prologo numero 5

Questa tipologia di prologo è in grado di offrire una sintesi degli eventi accaduti nei volumi precedenti (in una serie o in più parti), o un’anticipazione degli eventi imminenti da parte di un narratore dal sapere illimitato o di una figura onnisciente (come il coro nell’antico dramma).

Conclusione

Come avrai certamente compreso il prologo può aiutarti a capire molto di un libro, per questo viene inserito come anticipazione all’interno delle prime pagine di un libro. Se vuoi approfondire e trovare molte recensioni di romanzi puoi visitare il blog di recensioni libri https://volandosuilibri.it/

Seguici | Metti mi piace: